la sinistra comunista del Tirreno tutta attorno a Santino Valente Stampa
Scritto da comunicato stampa   

I cugini ed i nipoti di Santino sono lì compunti nel grandissimo dolore difronte alla salma di Santino nella Chiesa del Buon Pastore ed una parte dei suoi Compagni Comunisti si seggono accanto a Gemma De Rosa, la Compagna più legata politicamente ed umanamente al nostro.

La maggior parte degli oltre cento Comunisti accorsi a Diamante attendono fuori dalla pur accoglientissima Chiesa la cerimonia laica.

Il Sacerdote parla del Santino sociale, capace di esser ovunque, equilibrato e senza polemiche, ne ricorda il lavoro nell’ ”Accademia del Peperoncino” ed infatti c’è Enzo Monaco, silenzioso nel dolore anche lui, il Sacerdote cattolico parla del Santino amico di tutti e disponibile per tutti, padre e zio dei suoi amati nipoti.

I Compagni Comunisti di Santino portano la sua salma sul sagrato del Buon Pastore ed avvolgono il feretro con una grande immagine rossa del Che Guevara e con la grande bandiera dell’Associazione Partigiani (ANPI).

I Comunisti di Diamante ci sono tutti, il Segretario emerito del PRC Edmondo tiene il pugno chiuso sul cuore per tutta la cerimonia, Francesco Cirillo è disorientato dal dolore anche lui che con Santino aveva cominciato a far lezioni di antifascismo nella scuola, Tonino Ciponte cammina nervoso e promette che presto ci si riunirà a Diamante soltanto per parlare di Santino e di come ricordarlo, come citare i tanti Comunisti diamantesi presenti ? C’è che arrivano tutti gli altri del Tirreno, da Verbicaro, Grisolìa, Belvedere, Cittadella, Guardia, Paola ed anche l’attento e sensibile Segretario Provinciale di Rifondazione Comunista, Francesco Saccomanno lascia il posto di lavoro in Sila ed è a Diamante anche lui.

Come non citare anche il Docente universitario dell’UNICAL Walter Nocito, Mauro Di Marco da sempre militante nel Forum Ambientalista con Santino, il giovane poeta Comunista Emanuele Carnevale ed il decano marxista Lucio Cortese? Chi ha militato con Santino c’era a Diamante lunedì pomeriggio.

Sul sagrato parla Gemma De Rosa e la commozione la travolge quando cita Bertold Brecht per sottolineare quanto fosse indispensabile Santino nella militanza e nella fraterna amicizia. Il Presidente dell’ANPI Tirreno Massimo Converso tratteggia Santino come se fosse lì in piedi accanto a lui a concordare riunioni, appuntamenti, tesseramenti, sensibilizzazioni pubbliche, per dire che Santino era appunto un indispensabile e soprattutto un “Comunista MAI pentito”.

Pesante pesantissima l’assenza dell’intera Amministrazione Comunale che probabilmente non c’era perché NON ha più niente di Sinistra, eppure era stata invitata.

«Ci sono uomini che lottano un giorno e sono bravi, altri che lottano un anno e sono più bravi, ci sono quelli che lottano più anni e sono ancora più bravi, però ci sono quelli che lottano tutta la vita: essi sono gli indispensabili». Bertolt Brecht

comunicato stampa - 03.09.2019

e-max.it: your social media marketing partner
 

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni.Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento di questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visitare la nostra pagina cookies police.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information