cerca nel sito

Laltrasinistra, Powered by Joomla! and designed by 123WebDesign
la Falzarano ha gettato la maschera PDF Stampa E-mail
Scritto da vincenzo casciaro   

E’ finalmente apparso il vero volto della società Falzarano, la ditta che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani per conto del Comune di Belvedere Marittimo.

Un’Azienda cinica e senza scrupoli, che non mantiene gli obblighi che le derivano né dal Contratto Collettivo di Lavoro nei confronti dei propri Dipendenti, né dall’appalto di servizio che le è stato affidato dal Comune di Belvedere. Né mantiene la parola data.

Ci risulta infatti che il Comune di Belvedere sta procedendo ad elevare numerose contestazioni per servizi non resi, o malamente resi, da parte della Falzarano; ma anche nei confronti dei propri Dipendenti, questa Azienda sta avendo squallidi comportamenti, che vanno dai mancati pagamenti, al non mantenimento degli impegni che si era assunti, a responsabilità anche più gravi. Questa Azienda, che non paga i propri Dipendenti da tre mesi, si era impegnata a retribuire almeno la mensilità di luglio, con la liquidazione a suo favore della fattura riferita alla stessa mensilità. È quanto il Comune ha fatto, provvedendo a liquidare lo scorso 5 ottobre, a favore della Falzarano, la fattura relativa al mese di luglio; da quel momento, l’Azienda si è eclissata, non mantenendo il proprio obbligo nei confronti dei Dipendenti, e addirittura non rispondendo nemmeno alle tante telefonate di sollecito che la FP CGIL sta effettuando in queste settimane. Addirittura, la Falzarano non ha nemmeno rinnovato l’assicurazione per i mezzi che lavorano per conto del Comune di Belvedere, esponendo così gli inconsapevoli Autisti a gravi rischi, anche penali, nonché a pesanti sanzioni economiche: è quanto è già avvenuto in almeno un caso, che ha comportato altresì il sequestro di un mezzo, con pesanti ricadute sulla gestione del servizio.

Di tutto ciò non se ne può più! Preso atto di tutte le gravi inadempienze di cui la Falzarano si è resa responsabile, e degli enormi disagi che sta arrecando ai Lavoratori, all’Amministrazione Comunale e alla Collettività, è necessario porre fine al continuo stillicidio di mortificazioni che la Falzarano sta elargendo a piene mani in questa Comunità, e pertanto è necessario che il Comune di Belvedere Marittimo proceda immediatamente alla rescissione in danno del contratto di appalto che ancora la lega a questa Azienda. Ormai, è evidente, non si tratta più di episodi isolati, di difficoltà temporanee o di singoli casi: in discussione è il sistema-Falzarano, che ormai non regge e non è più in grado di resistere. La FP CGIL Comprensoriale, nel frattempo, per mettere in sicurezza i crediti maturati e maturandi dei Lavoratori, ha inoltrato al Comune la formale richiesta di blocco cautelare delle somme vantate dalla Falzarano: con tali importi, dovranno essere pagati tutti i Lavoratori di Belvedere Marittimo, né un centesimo dovrà essere liquidato a favore di codesta Azienda, se prima non saranno soddisfatte tutte le spettanze dei Lavoratori. Questo è un imperativo categorico della FP CGIL, di non far perdere nulla ai Lavoratori sulla strada delle incapacità delle Aziende, che troppo spesso si avventurano in appalti che poi non sono in grado di soddisfare, mettendo in crisi Famiglie, Amministrazioni Comunali e Collettività.

Vincenzo Casciaro – Segretario Generale FP CGIL Comprensorio Pollino-Sibaritide-Tirreno - 14.10.2018

 

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni.Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento di questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visitare la nostra pagina cookies police.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information