Laltrasinistra, Powered by Joomla! and designed by 123WebDesign
raccolta rifiuti, venerdì 13 incontro presso l'Ispettorato del lavoro di Cosenza PDF Stampa E-mail
Scritto da vincenzo casciaro   
Mercoledì 11 Luglio 2018 20:32

Si terrà venerdì 13 luglio prossimo, l’atteso incontro all’Ispettorato del Lavoro di Cosenza, tra il Comune di Belvedere Marittimo, la Società Falzarano e la FP CGIL Comprensoriale.

Un incontro quanto mai atteso, voluto dalla FP CGIL, perché dovrà servire a dirimere, una volta per tutte, la questione inerente i mancati pagamenti degli stipendi per tutti i Dipendenti della Falzarano, impegnati nel servizio di Igiene Ambientale per conto del Comune di Belvedere.

“Ci auguriamo che non ci siano assenze o richieste di rinvio da parte della Falzarano – spiega Vincenzo Casciaro, Segretario Generale FP CGIL Comprensoriale – perché ogni assenza o richiesta di rinvio, per noi, varrebbe come un rifiuto al confronto. È necessario che il Comune di Belvedere faccia di tutto per garantire le necessarie presenze, allo scopo di disinnescare una miccia accesa su una bomba a orologeria. I Lavoratori addetti al servizio di raccolta dei rifiuti di Belvedere, d’altra parte, risultano particolarmente stanchi e fiaccati dalla politica aziendale, fatta di mancati pagamenti degli stipendi maturati: ormai, l’arretrato consolidato è di quattro mesi, poiché i Lavoratori non ricevono stipendi dal mese di marzo scorso. Una situazione che ha messo in ginocchio intere famiglie, procurando condizioni di stress psico-fisico al limite della tolleranza. Purtroppo, siamo di fronte a un’Azienda che non ha la benché minima cura del benessere dei propri Dipendenti, perché la Falzarano continua a pretendere il regolare svolgimento dei servizi, ma non assolve ai propri obblighi contrattuali. Di ciò sono informati il Comune, la Prefettura di Cosenza, l’Ispettorato del Lavoro. È necessario, perciò, che le parti si incontrino e valutino le soluzioni migliori per uscire da una strada che, al momento, appare senza ritorno. Anche perché, in caso di impossibilità a tenere l’incontro convocato per il 13 luglio, il Sindacato, e tutti i Lavoratori del Cantiere, non staremo fermi ad aspettare le mosse dell’Azienda; come già ampiamente preannunciato, infatti, in caso di mancato incontro, è annunciato per il giorno successivo 14 luglio lo sciopero per l’intera giornata di lavoro, degli Operatori del servizio di Igiene Ambientale, con gravi ripercussioni che inevitabilmente ricadranno sulla Comunità e sui tanti Turisti che già affollano le spiagge di Belvedere. Di questo siamo fortemente dispiaciuti, ma purtroppo tutti dovranno sapere che le responsabilità della Falzarano sono gravi; che il silenzio e la mancanza di rispetto degli impegni assunti dall’Azienda, rischiano di affossare un’estate che ognuno si augura di trascorrere serena e tranquilla, e che invece viaggia nella direzione del disservizio più totale. La FP CGIL Comprensoriale, da sempre responsabile, da mesi sta invocando soluzioni idonee. Ed è per questo, che insistiamo con il Comune, affinché obblighi l’Azienda a non tentare false scorciatoie, tali da determinarne l’assenza all’incontro in Ispettorato. Ciò avrebbe il sapore di una provocazione e di una mancanza di rispetto nei confronti dei Lavoratori, del Sindacato, dell’Amministrazione Comunale e di tutta la Comunità Belvederese, che paga salatamente il servizio e che non merita di dover passare un’estate in mezzo ai rifiuti e ai cattivi odori”.

Vincenzo Casciaro – Segretario Generale FP CGIL Comprensoriale - 11.07.2018

 

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni.Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento di questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visitare la nostra pagina cookies police.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information