cerca nel sito

Laltrasinistra, Powered by Joomla! and designed by 123WebDesign
rifiuti, i sindaci dell'alto Tirreno cosentino scrivono al Prefetto PDF Stampa E-mail
Scritto da i sindaci dell'alto tirreno cosentino   

Nella giornata di ieri, 27 dicembre 20 12, i Sindaci della Conferenza dell'Alto Tirreno Cosentino, si sono riuniti nella Casa Comunale (Scalea), per esaminare e determinarsi circa la terribile emergenza che sta interessando tutti i Comuni della Calabria ma che, a causa della distanza dagli impianti di conferimento, ha un peso maggiore per il nostro territorio.

Riguardo a tale emergenza, che sta penalizzando oltre misura l'Alto Tirreno, specie in considerazione del fatto che negli anni passati esso ha contribuito sensibilmente al superamento di condizioni analoghe in altre aree della Calabria, la Conferenza dci Sindaci chiede che vengano adottali soluzioni immediate per lo smaltimento dei rifiuti accumulati, che oramai attendono da oltre 10 giorni di essere conferiti con conseguenze gravissime per l'immagine del territorio, che in questo periodo è oggetto di affluenza turistica non trascurabile, per i rischi ambientali e per la salute pubblica. I sindaci, inoltre, sottolineano come il susseguirsi di tali emergenze - da attribuirsi essenzialmente alla lunga gestione commissariale e alla mancata attuazione del piano regionale procura ingenti darmi economici sia ai singoli comuni che al territorio nel suo complesso. Si riservano, quindi, di procedere in danno del Commissario Straordinario per tutto quanto subito negli ultimi anni senza l'adozione di soluzione alcuna da parte del Commissario stesso. Proprio a questo scopo i Sindaci unanimemente, esprimono la loro meraviglia e il loro sconcerto circa l'ingiustificato ritardo relativo all'esame delta non assoggettabilità alla VIA per l’impianto di selezione della differenziata e di compostaggio già appaltato dal Comune di Scalea. Impianto che, se realizzato nei tempi oramai più che superati , avrebbe da un lato grande risparmio e dall'altro la soluzione di un problema per tutta l'area dell’Alto Tirreno. I Sindaci, quindi, chiedono al Presidente Scopelliti e al Commissario Speranza un incontro urgente alla presenza di S.E. il Prefetto, da un lato per avviare provvedimenti urgenti per la situazione contingente e dall’altra di velocizzare le soluzioni proposte che non hanno alcun costo per l'Ente Regione. Certi di un immediato riscontro porgiamo i più distinti saluti. I Sindaci dei Comuni di Scalea, Aieta, Tortora, Praia a Mare, S.Nicola Arcella, S.Domenica Talao, Papasidero, Orsomarso,Verbicaro, S.Maria del Cedro, Grisolia, Maierà, Diamante, Buonvicino, Belvedere M.mo

* la lettera è indirizzata a S.E. il Prefetto dott. Raffaele Cannizzaro, al Presidente on. Giuseppe Scopelliti , all'Assessore all'Ambiente Regione Calabria on. Francesco Pugliano, al Commissario Straordinario Regione Calabria dott.Vincenzo Speranza, al Presidente Commissione Ambiente Regione Calabria on. Gianluca Gallo

 

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni.Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento di questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visitare la nostra pagina cookies police.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information