cerca nel sito

Laltrasinistra, Powered by Joomla! and designed by 123WebDesign
lo sport aiuta la ricerca a vivere PDF Stampa E-mail
Scritto da comunicato stampa   

Lo sport aiuta la ricerca a vivere, questo il motto scelto dagli organizzatori per la prima  Convention di fitness svolta domenica 9 dicembre al Palasport  di Belvedere M.mo.

Patrocinata dall’Ail di Cosenza, la manifestazione  ha visto la partecipazione del Centro Fitness Jumping  di Lorella Perrone e California Academy dance di Antonietta Scoglio. Con l’acquisto di una stella di natale oltre a finanziare la ricerca a favore dell’Ail si poteva assistere a lezioni di aereodance , step, hip hop, danza moderna, zumba, pilates.  Una bella giornata di sport e solidarietà, l’iniziativa rientrava tra gli appuntamenti:  “Ogni malato di leucemia ha la sua buona stella” promossa dall’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma.  La manifestazione ha permesso di raccogliere fondi significativi destinati al finanziamento di progetti di Ricerca e Assistenza di alto valore scientifico e sociale e ha contribuito a sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro le malattie del sangue.

L'AIL è impegnata da 40 anni nella lotta contro le malattie del sangue con 78 sezioni provinciali. Il suo ruolo è collaborare coi principali Centri di Ematologia per finanziare la ricerca e migliorare la qualità di vita dei malati. Finanzia la Fondazione GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell'Adulto), un gruppo cooperativo no-profit composto da oltre 140 Centri di Ematologia, che opera per identificare e divulgare i migliori standard diagnostici e terapeutici per le malattie ematologiche; collabora a sostenere le spese per il funzionamento dei Centri di Ematologia e Trapianto di cellule staminali; organizza Servizi di Assistenza Domiciliare che consentono di evitare il ricovero in ospedale ai pazienti che possono essere curati nella propria casa; realizza "Case di Accoglienza" vicino ai maggiori Centri di cura, per ospitare i pazienti che devono affrontare lunghi periodi di terapia assistiti dai familiari. comunicato stampa - 10.12.2012

 

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni.Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento di questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visitare la nostra pagina cookies police.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information