Laltrasinistra, Powered by Joomla! and designed by 123WebDesign
viabilità comunale, l'analisi dell'ex comandante dei VV.UU Filippo Cairo PDF Stampa E-mail
Scritto da filippo cairo   
Mercoledì 23 Gennaio 2019 15:09

Per accogliere i molti cittadini residenti nei comuni limitrofi, che  si recano giornalmente nel Comune di Belvedere Marittimo per i loro acquisti e i numerosi turisti, che nel periodo estivo scelgono questo comune per un periodo di riposo e rilassarsi,

devono affrontare con non poche difficoltà il traffico cittadino sulle strade di accesso a carreggiata unica e per giunta a doppio senso di circolazione, perché le opere iniziate da oltre un decennio per creare qualche senso unico e snellire così il traffico sia al capoluogo che alla frazione marina sono bloccate e nessuno fino a questo momento è risuscito a portarle a compimento.

Veramente, in questo comune i lavori pubblici non vengono quasi mai ultimati alla perfezione,basti pensare alla situazione di alcune strade rurali e ad altri lavori sempre realizzati in questo comune e mai ultimati a perfetta regola d’arte.

I lavori già iniziati per migliorare la viabilità sia quelli sul torrente Gafaro,che quelli nei pressi della chiesetta dedicata a Santa Lucia, non verranno certamente realizzati in breve tempo e quindi si  ritiene urgente ed indifferibile effettuare alcuni piccoli accorgimenti che non comportano grandi opere e di conseguenza spese eccessive per il bilancio comunale.

- Per la viabilità del capoluogo, necessita il ripristino del senso unico per le autovetture sulla strada per S. Lucia, ampliando anche di pochi centimetri la carreggiata in prossimità della proprietà D’Amico e la  sistemazione ed integrazione della segnaletica.

- Per la frazione marina, necessita  di segnaletica verticale che vieti la sosta, anzi la fermata in via G. Fortunato nel tratto, tra il civico n°104 (gioielleria l’Ancora) e il civico n°140 (palazzo S. Francesco). Per tale segnaletica e per il parcheggi selvaggi sui marciapiedi o nei parcheggi riservati alle persone diversamente abili, occorre far approvare da consiglio comunale,la convezione con i carrozzieri per la rimozione forzata, convezione già  preparata da diversi anni dal comando di polizia locale, ma mai approvata dal Consiglio comunale. Per il tratto di strada appena menzionato, si dovrà provvedere nel più breve tempo possibile, perché giorno 11/01/2019  alle ore 9,15 circa, nel predetto tratto di strada,si è verificato un incidente anche per le macchine parcheggiate in modo disordinato sulla sede stradale.

- Inoltre, occorre sanzionare la sosta degli autoveicoli sul lato sinistro della carreggiata e cioè sul lato opposto al senso di marcia (art.7 C.d.S.) per evitare così i numerosi intralci alla circolazione in entrambi i sensi di marcia che spesso si verificano.

- Sarebbe opportuno per ampliare la sede strada, eliminando due gradini che da molte decine di anni che  non vengono utilizzati siti via G. Grossi ( presso il fabbricato nel quale è sito l’immobiliare “Imprendi Casa”).

- Nella stessa zona,  (P.zza G. Grossi), sempre per ampliare la sede stradale, andrebbe modificato il muretto e la scaletta sita in prossimità della vecchia fontana degli “asini”,opere realizzate dal Comune.

- Per la circolazione dei pedoni sarebbe opportuno, migliorare l’accesso ai marciapiedi

- Via G. Grossi davanti al ristorante “Mille luci”, fabbricato eredi Bencardino Adamo fino al locale di parrucchiere Lo Tufo. Nella stessa via G. Grossi sarebbe opportuno realizzare un marciapiedi a sbalzo tra la proprietà Bencardino e quella  Cascini, in modo da ampliare anche il tornante sito in prossimità di dette proprietà. Altro tratto di marciapiedi che,risulta interrotto e quello in via G. Fiorillo e precisamente antistante il negozio dei “cinesi” e tra la proprietà eredi Campise e quella degli eredi Spatera.

- In detta via, occorre regolamentare la viabilità in prossimità del vivaio “Cairo” con segnaletica verticale ed orizzontale. Integrare anche la segnaletica nella rotatoria, con un senso obbligatorio per i veicoli che provengono dal negozio “Eurospin”.

- Nel mese  di agosto, ma anche in altri periodi dell’anno, in Corso Europa di questo Comune, si verificano gravi intralci alla circolazione per l’entrata e l’uscita “dall’ Ipermercato IL TIRRENO”.

L’ANAS , si è limitata ad installare, alla progressiva chilometrica 280+ 850 circa, un segnale di pericolo, mentre sarebbe stato prioritario  far integrare la segnaletica al centro strada, per dissuadere gli autoveicoli in uscita dall’ipermercato e che si immettono sulla S.S. 18 in direzione Sud.

Sarebbe opportuno comunque, onde eliminare del tutto il grave pericolo che si viene a creare con  il predetto centro strada, di ordinare alla Società proprietaria dell’immobile dove è sito “IL TIRRENO” di realizzare i sensi unici sia per l’ingresso che per l’uscita, anche perché a suo tempo detta società ha acquistato un appezzamento di terreno dagli eredi Casella proprio per realizzare tale opera.

Occorre segnalare a Codesta Amministrazione comunale, che serpeggia un malcontento diffuso tra i cittadini di questo Comune  per il disinteresse verso un problema così importante quale è la viabilità per Belvedere Marittimo,  quale comune che vuole essere all’avanguardia sia per il turismo che per il commercio.

Filippo Cairo ex comandante VV.UU. del Comune di Belvedere M.mo - 20.01.2019

 

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni.Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento di questa pagina acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visitare la nostra pagina cookies police.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information